Categorie
Salute

Longevita': Lo stile di vita dei bisnonni potrebbe determinarla

MILANO La longevita' potrebbe essere
determinata anche dallo stile di vita dei propri bisnonni. E'
quanto suggerisce uno studio pubblicato su Nature – La longevita' potrebbe essere
determinata anche dallo stile di vita dei propri bisnonni. E'
quanto suggerisce uno studio pubblicato su Nature, che dimostra
come le modificazioni dell'espressione dei geni acquisite da un
individuo possano influire sull'aspettativa di vita anche delle
tre generazioni successive di eredi.

Il meccanismo e' stato scoperto nel verme più studiato dai
genetisti e che ha permesso di fare grandi passi in avanti nello
studio del Dna, la Caenorhabditis elegans. Per questo secondo i
ricercatori quello che si e' osservato in questo organismo
semplicissimo potrebbe valere anche per animali complessi come i
mammiferi, uomo compreso.

E' noto da tempo che i fattori ambientali, come l'esposizione
agli inquinanti o la dieta, possono 'accendere' o 'spegnere' i
geni del Dna. Lo fanno senza provocare mutazioni, ma alterando
il modo con cui la doppia elica del Dna e' 'impacchettata' nel
nucleo della cellula attraverso un meccanismo definito come
'epigenetico'. Proprio l'anno scorso i ricercatori della
Standford University School of Medicine avevano scoperto che
alterando tre proteine (ASH-2, WDR-5 e SET-2) coinvolte in
questo meccanismo, e' possibile rendere piu' longevi i vermi
C.elegans, prolungando la loro vita del 30%.

Ora hanno verificato che la longevita' puo' essere ereditata anche dalla
progenie, fino alla terza generazione. Si e' infatti dimostrato
che i vermi C. elegans che discendono da quelli modificati in
laboratorio sono piu' longevi dei propri simili, anche se nelle
loro cellule le tre proteine ASH-2, WDR-5 e SET-2 sono tornate
ad essere assolutamente normali.

''Non conosciamo ancora l'esatto meccanismo con cui questa
memoria epigenetica della longevita' si trasmette di generazione
in generazione'', spiega la genetista Anne Brunet che ha
collaborato allo studio. ''Il nostro obiettivo e' capire come
questo accade, ma siamo anche curiosi di sapere se fattori
ambientali che influenzano la longevita', come la quantita' di
calorie assunte quotidianamente, possa davvero incidere sulle
generazioni successive'.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.