Lancet: "Un antibiotico 'low cost' dimezzerebbe le morti per Aids"

Lancet: "Un antibiotico 'low cost' dimezzerebbe le morti per Aids"

Con un antibiotico del costo di pochi centesimi al giorno si potrebbero salvare dalla morte decine di migliaia di vittime dell’Hiv in Africa. Lo afferma uno studio pubblicato dalla rivista Lancet, secondo cui la terapia aggiuntiva dimezza i decessi per infezione nelle prime fasi del contagio.

Molti pazienti, spiegano gli specialisti dell’Imperial College di Londra, sono a forte rischio di infezione nelle prime settimane dopo la terapia, per via del sistema immunitario indebolito dal virus Hiv. Secondo uno studio un quarto delle persone che iniziano la terapia con antiretrovirali muore entro il primo anno proprio per questo motivo.

Lo studio ha sottoposto a terapia combinata, antiretrovirali insieme con un antibiotico comune, il co-trimossazolo, quasi 3200 pazienti ugandesi. Dopo tre mesi le morti erano scese del 55 per cento, mentre dopo un anno la percentuale era calata al 44 per cento. «L’antibiotico andrebbe dato per un anno e mezzo – spiega Diana Gibbs, uno degli autori – il beneficio è ormai chiaro e a portata di mano».

Potrebbero interessarti anche...