Categorie
Salute

La morfina combatte il cancro, blocca lo sviluppo dei vasi sanguigni che il cancro crea per nutrirsene.

La morfina contro il cancro. La conferma di quello che era già un sospetto di molti specialisti nella terapia del dolore viene dall’American Journal of Pathology, rilanciata dal Corriere della Sera. La notizia, pubblicata ad agosto, è passata inosservata: forse, suppone Mario Pappagallo, per la cultura oppiofobica tanto diffusa in Italia. O forse perché i costi della morfina sono bassissimi, e non ci guadagna praticamente nessuno.

Quel che è certo è che adesso l’ipotesi ha avuto i crismi della scoperta: la sostanza ha effettivamente un potere anti-angiogenesi, blocca cioè lo sviluppo dei vasi sanguigni che il cancro crea per nutrirsene.

In particolare dallo studio, condotto in alcuni Hospice per malati terminali di Strati Uniti e Canada si è visto che la vita dei pazienti curati con morfina e derivati ancor prima che il dolore comparisse si allungava rispetto alle attese e acquistava una migliore qualità.

La sperimentazione sulle cavie ha confermato l’ipotesi: se somministrata in dosi clinicamente rilevanti, la morfina in modo significativo la crescita del cancro, riducendo la ramificazione dei vasi sanguigni tumorali. Se darà gli stessi risultati anche sugli uomini, potrebbe essere finalmente un caso di farmaco anti-tumorale efficace e a basso costo. Sempre che la demonizzazione non abbia la meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.