In Iraq i bambini sono più bassi, forse per la malnutrizione. Lo svela uno studio

In Iraq i bambini sono più bassi, forse per la malnutrizione. Lo svela uno studio

Bambini iracheni

La guerra in Iraq ha bloccato la crescita dei bambini iracheni che, nelle aree più interessate dal conflitto, sono più bassi rispetto alla media. È quanto denuncia uno studio condotto da ricercatori dell’Università di Londra presentato alla conferenza annuale della Royal Economic Society apertasi all’Università del Surrey.

Analizzando dati dell’ufficio nazionale di statistica in Iraq, gli studiosi, diretti da Gabriela Guerrero-Serdan, hanno confrontato l’altezza di bambini sotto i cinque anni di varie zone dell’Iraq. I bimbi abitanti nel Sud e nel Centro del paese, cuore del conflitto, sono mediamente 0,8 centimetri più bassi dei coetanei.

Il problema di altezza potrebbe essere dovuto sia a cattiva e scarsa alimentazione, per difficoltà di approvvigionamento alimentare nei luoghi del conflitto, sia indirettamente alle conseguenze di interruzioni di corrente e acqua, quindi a malattie causate da problemi igienici.

Potrebbero interessarti anche...