Inquinamento? Il mais come alleato contro lo smog

ROMA – Polveri sottili e smog ci aggrediscono ogni giorno: basta uscire di casa e, soprattutto se si vive in una grande città, non ci si può proteggere dall’inquinamento emesso da automobili e, d’inverno, dagli impianti di riscaldamento.

Le mosse per proteggersi da queste aggressioni partono dalla tavola. Si parte da yogurt e fermenti lattici vivi, ottimi a rigenerare la flora batterica e a proteggere il sistema gastrointestinale.

La flora batterica è protetta anche da cavoli, broccoli, cavolini di bruxelles, rape e crucifere in generale.

La cipolla è un ottimo “disinfettante” naturale, grazie all’allicina. Ottimi contro i radicali liberi – e quindi contro gli effetti dello smog – le carote, i pomodori e tutti i frutti di bosco.

Ma il jolly anti-smog è il mais: gli elevati livelli di flavonoidi, potenti antiossidanti, contenuti in quei granelli gialli sviluppano le difese del nostro organismo contro le fumosine, tossine da funghi ambientali presenti in caso di umidità e contaminazioni atmosferiche.

 

 

Potrebbero interessarti anche...