Il fumo passivo pericoloso per chi soffre di insufficienza cardiaca

ROMA – Il fumo passivo fa male a chi soffre di insufficienza cardiaca. A dirlo è una ricerca dell’Università della California di San Francisco, riportata su Archives of Internal Medicine.

Lo studio conferma che i non fumatori che respirano regolarmente nicotina hanno un rischio maggiore di sviluppare malattie cardiache.

Gli effetti del fumo passivo su chi soffre di insufficienza cardiaca sono non solo un maggior rischio di eventi cardiaci, come attacchi di cuore, ma anche effetti sulla salute della qualità della vita.

Secondo l’indagine il fumo passivo aggrava lo stato di salute dei malati di insufficienza cardiaca, alterando la funzione dei vasi sanguigni o aumentandone l’infiammazione.

 

Potrebbero interessarti anche...