Categorie
Salute

Finite le feste ci restano i kg in più. Dieta leggera e sport il segreto per smaltirli

Un aumento di peso fino a due chili e’ l’effetto indesiderato delle feste a tavola, dove, tra banchetti vari, sono state assunte in media 15mila-20mila chilocalorie in piu’. E’ quanto stima Coldiretti nel sottolineare che nel nuovo anno da smaltire per gli italiani ci sono quasi cento milioni di chili tra pandori e panettoni, ottanta milioni di bottiglie di spumante, ventimila tonnellate di pasta, 5 milioni di chili tra cotechini e zamponi e frutta secca, pane, carne, salumi, formaggi e dolci per un valore complessivo attorno ai cinque miliardi di euro.

Ad aggravare la situazione il fatto che – sottolinea Coldiretti – l’abbuffata natalizia e’ stata anche accompagnata spesso dalla sospensione delle attivita’ sportive e da una maggiore sedentarieta’ con le lunghe soste a tavola con parenti e amici. Per non dover correre il rischio di cambiare taglia – aggiunge Coldiretti -, con la fine dei cenoni e l’inizio del nuovo anno la dieta e’ diventata l’obiettivo dei molti italiani.

Per rimettersi in forma, Coldiretti consiglia di adottare una dieta a base di cibi leggeri, ricca di frutta e verdura con il consumo di molta acqua che va accompagnata dalla ripresa dell’attivita’ fisica. In questa stagione tra la frutta da non dimenticare ci sono arance, mele, pere e kiwi, mentre per quanto riguarda le verdure, quelle particolarmente indicate sono spinaci, cicoria, radicchio, zucche e zucchine, insalata, finocchi e carote.

Nella dieta – conclude Coldiretti – non vanno trascurati piatti a base di legumi perche’ contengono ferro e sono ricchi di fibre che aiutano l’organismo a smaltire i sovraccarichi migliorando le funzionalita’ intestinali e sono anche una notevole fonte di carboidrati a lento assorbimento che forniscono energia utile a combattere il freddo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.