Il ministero della Salute vieta i deodoranti per ambienti alla cannabis

Il ministero della Salute vieta i deodoranti per ambienti alla cannabis

Il ministro della Salute Ferruccio Fazio

Stop alla “fabbricazione, importazione e immissione in commercio (compresa la vendita on line)” dei deodoranti per gli ambienti a base di cannabinoidi. A firmare l’ordinanza, d’intesa con il Dipartimento Politiche Antidroga presso la Presidenza del Consiglio, il ministro della Salute Ferruccio Fazio.

Il blocco vale per tutti i prodotti «denominati  “Spice” e “n-Joy” e relative presentazioni commerciali, venduti come miscele aromatizzanti e profumatori di ambiente». L’Ordinanza, si legge in una nota del ministero, «trae le sue origini da una segnalazione del Sistema Nazionale di Allerta Precoce e Risposta Rapida per le Droghe, coordinato dal Dipartimento Politiche Antidroga, che riferiva di alcuni casi di intossicazione acuta, specificamente attribuiti all’assunzione di tali prodotti. Apposite analisi chimico-laboratoristiche hanno rilevato la presenza in dette miscele di molecole di cannabinoidi sintetici, denominati JWH-018 e JWH-073, che, come confermato dall’Istituto Superiore di Sanità sono pericolosi per la salute».

La sintomatologia documentata dai dati forniti dall’ISS e dal Dipartimento Politiche Antidroga «è riferibile a disturbi cardiocircolatori e a disturbi psichici, manifestatisi dopo l’assunzione delle sostanze attraverso il fumo». I cannabinoidi sintetici saranno quindi inseriti “nella Tabella delle sostanze stupefacenti”.

Potrebbero interessarti anche...