La sana dieta mediterranea riduce il rischio di trombosi

La sana dieta mediterranea riduce il rischio di trombosi

Contro il rischio trombosi a tavola niente e’ meglio di una sana dieta mediterranea, a base di pesce, olio e anche un po’ di vino. Lo assicura uno studio dell’Universita’ Cattolica di Campobasso condotto dal professor Augusto Di Castelnuovo e presentato durante il 21.mo International Thrombosis Congress, in corso a Milano.

Secondo la ricerca, bere moderatamente evita l’insorgenza di nuovi eventi cardiovascolari ischemici in pazienti colpiti da ictus e infarto: si arriva al 20% di attacchi in meno, vale a dire un evento risparmiato ogni cinque. Anche caffe’ e cioccolato svolgono un ruolo importante: il primo, assunto in 5 o 6 tazzine al giorno, fa calare del 35% la probabilita’ di trombosi venosa, mentre il secondo, soprattutto se fondente, avrebbe un ruolo significativo nell’aumentare l’effetto anti-aggregante dell’aspirina.

Molto importante anche il ruolo del pesce: e’ stato infatti dimostrato che i PUFA n-3 (noti anche come omega-3), largamente presenti nei prodotti ittici, esercitano effetti positivi sulla funzione delle piastrine. Ad esempio una ricerca dell’universita’ di Troms , in Norvegia afferma che il consumo regolare di pesce (piu’ per le donne che per gli uomini) protegge da eventi trombotici.

Potrebbero interessarti anche...