Categorie
Salute

Depressione post-partum: a rischio sia mamma che papà

I figli sono una gioia ma possono anche ‘buttare giu” sia mamma sia papa’, infatti oltre una madre su tre e un padre su cinque provano almeno un episodio di depressione post-partum, soprattutto nel primo anno di vita del bambino; ma il rischio di soffrire di disturbi depressivi persiste per entrambi i genitori fino a che il piccolo non ha compiuto 12 anni.

Lo dimostra uno studio condotto da Shreya Dave’ del Medical Research Council di Londra, pubblicato sulla rivista Archives of Pediatrics & Adolescent Medicine. Gli esperti hanno monitorato lo stato di salute psichica di ben 86.957 famiglie che avevano avuto accesso alle cure primarie tra 1993 e 2007. E’ emerso che in un periodo che va dalla nascita di un figlio ai suoi 12 anni, ben 19.286 madri hanno sofferto di un totale di 25.176 episodi di depressione e 8012 padri di un totale di 9683 episodi. Il tasso di depressione era del 7,53% l’anno tra le madri, del 2,69% per anno tra i padri.

Il periodo piu’ a rischio e’ il primo anno di vita del bambino, per cui si puo’ parlare piu’ strettamente di depressione post-partum: in questo periodo il 13,93% delle madri e il 3,56% dei padri fa esperienza di depressione. Si fa dunque sempre piu’ strada il fatto che non solo la madre, ma anche il padre puo’ soffrire di depressione post-partum, soprattutto se la nascita viene affrontata in condizioni di disagio, per esempio se si diventa genitori molto, troppo, presto o con pochi strumenti di sostegno economici e sociale alle spalle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.