Categorie
Salute

Depressi più a rischio di avere un attacco di cuore

ROMA – La depressione non è solo tristezza: per chi ancora avesse qualche dubbio sulla rilevanza e le conseguenze del “male oscuro” è arrivata una ricerca che mette a tacere questi dubbi. La depressione può aumentare le probabilità di subire un attacco di cuore.

Un’indagine condotta dalla Concordia University in collaborazione con l’Istituto Cuore di Montreal, McGill University, l’Hopital Sacre-Coeur de Montreal, l’Universite du Quebec a Montreal e l’Università di Calgary, ha scoperto che il tempo di recupero dopo l’esercizio fisico è più lento negli individui che soffrono di depressione rispetto agli individui sani.

Jennifer Gordon, autrice della ricerca spiega: “Sono due le teorie che spiegano come mai la depressione appare legata alle malattie cardiovascolari. Le persone depresse possono avere comportamenti salutisti più carenti, che a loro volta conducono a problemi cardiaci. L’altra causa è fisiologica: un problema dovuto allo stress conosciuto come la reazione di ‘lotta o fuga’”.

I ricercatori hanno seguito 886 persone di una media di 60 anni, tutti sottoposti ad uno stress test che valutava pressione sanguigna e frequenza cardiaca. Gli scienziati hanno poi confrontato il recupero dei livelli di pressione sanguigna e frequenza cardiaca tra coloro che erano depressi e non-depressi.

Alla fine si è scoperto che la frequenza cardiaca degli individui depressi impiega più tempo per tornare alla normalità dopo un esercizio fisico, come risposta disfunzionale allo stress. Risposta che contribuisce ad un maggior rischio di malattie cardiache.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.