Cibi piccanti dalle spiccate proprietà salutari

Cibi piccanti dalle spiccate proprietà salutari

Il peperoncino in realtà è un frutto che contiene una quantità di vitamina C tre volte superiore a quella delle arance.

Il potere piccante di questo frutto deriva da una sostanza chiamata capsaicina contenuta nei semi e nelle striature bianche.

Esistono diversi tipi di peperoncino, quelli più piccanti sono quelli sottili e rossi.

La capsaicina si usa per aleviare le nevralgie e, si applica a livello cutaneo, per neutralizzare i dolori causati dal fuoco di sant’Antonio ( non è il caso di fare delle preparazioni casalinghe anzi bisogna stare molto attenti a non strofinarsi gli occhi dopo averlo toccato).

Gli psicologi affermano che  il cervello spesso, risponde ai cibi piccanti e speziati, producendo endorfina, questa sostanza quando è presente in quantità elevata, genera una sensazione di benessere e felicità.

E’ di opinione comune che il peperoncino possa causare, o peggiorare i problemi di ulcera allo stomaco, niente è più sbagliato perchè  è stato dimostaro che questa malattia è meno frequente tra le persone che abitualmente lo consumano.

Lo zenzero, dovrebbe essere consumato con regolarità perchè aiuta a riscaldare il corpo e  favorisce la digestione.

Tutti i tipi di zenzero possiedono proprietà benefiche e si può usare sia la radice fresca sia lo zenzero conservato o in polvere.

Si consiglia l’uso dello zenzero nelle fasi di infezione  per ridurre la febbre e facilitare la guarigione.

Se sentite che vi stà arrivando un raffreddore, provate a  preparare una bevanda  mettendo un cucchiaio di zenzero fresco grattugiato e miele in acqua calda.

Lo zenzero viene usato anche per allviare i dolori reumatici, se ne consigliano 25 gr al giorno .

I principi attivi in esso contenuti sono i gingeroli ottimo rimedio antinausea, si può masticare un pezzo di radice ed è privo di controindicazione anche in gravidanza.

Potrebbero interessarti anche...