Bere una tazzina di caffè al giorno riduce del 25% il rischio di ictus nelle donne

Bere una tazzina di caffè al giorno riduce del 25% il rischio di ictus nelle donne

ROMA – Bere da 1 a 5 tazze di caffè al giorno ridurrebbe il rischio di ictus nelle donne del 25 per cento: la ricerca condotta da Susanna Larsson del National Institute of Environmental Medicine del Karolinska Institutet di Stoccolma è stata recentemente pubblicata sulla rivista Stroke dell’American Heart Association.

“Il caffè è una delle bevande più consumate al mondo, anche piccoli effetti sulla salute potrebbero avere grandi conseguenze sulla salute pubblica”, ha osservato la Larsson che in oltre10 anni ha studiato lo stile di vita e la dieta di quasi 35 mila donne tra i 49 e gli 83 anni, notando come le donne che bevono da 1 a 5 tazzine di caffè, o tazze di caffè inglese, al giorno hanno mostrato una riduzione del rischio di ictus dal 22 al 25 per cento.

I ricercatori hanno spiegato che il caffè oltre a contenere antiossidanti è in grado di ridurre l’infiammazione e di migliorare sensibilità all’insulina, ormone il cui corretto assorbimento può abbassare il rischio di ictus. Lo studio ha tenuto conto anche di fattori di rischio per l’insorgenza di ictus come il fumo, l’obesità, l’ipertensione, il diabete o l’alcool, verificando che la diminuzione di rischio rimane invariata. La stessa Larsson ha comunque sottolineato come i risulta ella sua ricerca richiedano ulteriori verifiche prima di raccomandare il caffè come ‘bevanda del benessere’.

Analogo il parere Larry B. Goldstein, direttore del Duke Stroke Center alla Duke University Medical Center di Durham, in North Carolina, che ha osservato come “il consumo di caffè dei soggetti coinvolti nello studio sono stati valutati con questionari e poi seguiti nel tempo, ma non c’è modo di sapere se abbiano cambiato abitudini”.

Inoltre lo studio è stato condotto solo sulla popolazione scandinava, quindi non è chiaro se quanto attestato valga solo per tale popolazione e le sue abitudini o possa essere esteso a qualsiasi popolazione. Nell’attesa di scoprire se la relazione tra caffè e diminuzione del rischio di ictus sia confermata, alle donne non resta che gustarsi un buon caffè, non sarà ufficialmente la ‘bevanda del benessere’, ma il gusto ed il piacere di berlo avranno sicuramente un ottimo effetto sulla saluta e sull’umore.

Potrebbero interessarti anche...