Categorie
Salute

Che fare se il vostro bambino ha la tosse?

Una tosse grassa (“da fumatore”), soprattutto se concentrata al mattino al risveglio o la sera nel mettersi a letto, spesso è causata da muco fra naso e gola; fa tanto rumore e qualche volta causa il vomito, ma generalmente non è pericolosa; basta limitarsi ad una corretta igiene nasale e all’assunzione di un mucolitico. Invece, una tosse secca persistente, soprattutto se notturna, può esprimere una malattia più seria: una sinusite, una crisi d’asma o una bronchite.

1 risposta su “Che fare se il vostro bambino ha la tosse?”

1) Se un imprenditore agroalimentare si sveglia una mattina e decide di produrre uno SCIROPPO PEDIATRICO PER LA TOSSE DEI BAMBINI, basta che invii un’autocertificazione al Ministero della Salute?
2) Poi può produrre lo sciroppo per la tosse nei locali dove generalmente prepara, lavora o trasforma i suoi prodotti agroalimentari?
3) E commercializzare lo sciroppo per la tosse come “dispositivo medico CE”?
4) a – scansando le relative verifiche dell’AIFA (agenzia del farmaco) sulla correttezza delle modalità di produzione (il farmaco da banco non può scansarle); b – non essendo così assoggettato alla sorveglianza di un organismo notificato (come lo sono invece i dispositivi medici di classe IIa, IIb e III); c – eludendo la normativa europea relativa ai medicinali vegetali tradizionali?
5) E questo “dispositivo medico CE” se prescritto dal dottore ha diritto pure alla detrazione del 19%?
Secondo me qualcosa non funziona! Ritengo che uno sciroppo per la tosse (specie pediatrico) NON agisca per EFFETTO BARRIERA / MECCANICO e quindi non possa definirsi “dispositivo medico”. Video http://www.youtube.com/watch?v=OgnAwoyqn7o

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.