Disturbi alimentari, uno su dieci è colpito prima dell’adolescenza

ROMA – I disturbi dell’alimentazione come anoressia, bulimia nervosa e alimentazione compulsiva colpiscono, in un caso su dieci, già nella pre-adolescenza, con conseguenze maggiori perché su un corpo non ancora formato.

Il dato è stato diffuso all’Ospedale Niguarda di Milano, dove opera un centro di riferimento nazionale per queste patologie e dove è appena stato inaugurato un nuovo reparto dedicato.

”Nel nostro centro, spiega Maria Gabriella Gentile, direttore del Centro per i disturbi del comportamento alimentare, vengono ricoverati ogni anno mille pazienti, ed effettuate 30 mila prestazioni. Siamo in grado di occuparci di tutte le forme di queste patologie, anche quelle più gravi. Un quarto dei pazienti viene da fuori Regione, e quasi sempre hanno forme piu’ impegnative e gravi, perché non hanno trovato cure adeguate lì dove abitano”.

Il nuovo reparto mette in atto ”terapie integrate per il corpo e per la mente: non curiamo solo una parte della malattia ma tutta la persona. Una caratteristica ancora poco diffusa a livello nazionale, dove viene spesso curato solo il lato psicologico, o i ricoveri avvengono in ambienti non specializzati”.

 

Potrebbero interessarti anche...