I dolcificanti fanno perdere veramente peso?

I dolcificanti fanno perdere veramente peso?

Esistono dolcificanti naturali e  sintetici,  calorici e acalorici.

Alcuni  sono al centro di allarmi sulla
sicurezza alimentare.

Ma quali sono le reali controindicazioni dei
dolcificanti?

In generale i dolcificanti nell’uomo e in diversi altri mammiferi, stimolano il pancreas a sintetizzare insulina.

L’insulina è l’ormone che stimola le cellule corporee ad assorbire glucosio. Di conseguenza la concentrazione di glucosio nel sangue (la glicemia) diminuisce.

I dolcificanti artificiali stimolano la produzione di insulina in persone sane e abbassano quindi la loro glicemia.

La conseguente iperinsulinemia stimola l’appetito.

In diabetici che li usano normalmente non varia la glicemia, perché o non producono più abbastanza insulina (Diabete mellito di tipo 1) .

Questo effetto di “stimolazione dell’appetito” veniva usato (quando i maiali dovevano ancora essere grassi) per l’allevamento di suini, aggiungendo al cibo un po’ di saccarina.

Chi intende perdere chili consumando prodotti “light” o surrogati di zucchero, ingerisce sicuramente meno calorie, ma:

  • deve poi combattere contro un aumento dell’ appetito.
  • probabilmente al più tardi contro gli effetti di una persistente iperinsulinemia (rischio di Diabete mellito di tipo 2).
  • contro gli effetti  di una ipoglicemia reattiva.
  • tener conto dei problemi causati dall’aspartame o del ciclamato di sodio in sostituzione dello zucchero.

Potrebbero interessarti anche...