Teatro Valle occupato, Giro: Questa protesta è un atto illegale

Teatro Valle occupato, Giro: Questa protesta è un atto illegale

Roma – "Occupare un teatro per uno-due giorni è una forma anche comprensibile di protesta, occuparlo per otto notti e nove giorni è un abuso e un grave arbitrio contro la legge. Se comuni cittadini avessero fatto la stessa cosa sarebbero stati dissuasi e addirittura perseguiti, ma qui evidentemente c'è una solidarietà diffusa garantita da chi vuole portare avanti una critica a senso unico di natura politica contro il Comune di Roma e il Governo che in questa vicenda hanno fornito ogni tipo di garanzia, rendendosi disponibili al confronto con gli occupanti che hanno rifiutato ogni nostra proposta senza farne alcuna da parte loro. Zero assoluto. L'unica proposta che son stati capaci di fare dopo aver promesso un loro contro-progetto scritto – che finora non abbiamo né visto né letto – è quello di incitare all'occupazione di altri teatri in tutta Italia". Così, in una nota, Francesco Giro, sottosegretario ai Beni e alle Attività culturali.

Potrebbero interessarti anche...