Categorie
photogallery

Eiaculazione precoce? Arriva la “terapia del calore”

Problemi di eiaculazione precoce? Arriva la “terapia del calore” a dare speranza ai tanti uomini, soprattutto giovani, che soffrono di questo disturbo che rischia di compromettere la serenità sessuale di circa il 38% della popolazione maschile.

La ricerca è stata condotta  dai ricercatori dell’University Hospitals Case Medical Center di Cleveland (Ohio) utilizzando uno strumento  strumento “neuro termico” (image-guided neurothermal modulation) che sfrutta l’azione delle onde radio per ridurre le sensazioni inviate da alcune sedi nervose.

La terapia col calore avviene, quindi, per mezzo di un elettrodo di piccole dimensioni (più o meno come l’ago di una siringa) che deve essere applicato nel nervo dorsale del pene a livello del bacino. Questo nervo sembra essere il vero responsabile della sensazione “nervosa” situata sulla cute del pene. Una volta posizionato bene l’elettrodo, questo invierà delle onde radio che diminuiranno la sensazione del sistema nervoso locale.

Sono già pronti 22 volontari che dovranno testare effetti positivi e negativi  con l’augurio che la terapia del calore possa funzionare ed aiutarli a superare questo imbarazzante problema.

J. David Prologo autore dello studio dichiara: «Siamo molto contenti che questo sia il primo studio di questo genere al mondo – autore dello studio – Questa è una condizione abbastanza comune per la quale gli uomini hanno a disposizione soluzioni limitate. Se possiamo dimostrare che terapia locale può aiutarli, questa fornirà una soluzione ambulatoriale per controllare il sintomo che ha afflitto da sempre gli uomini con questa condizione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.