Categorie
per lui

La Pirelli torna in formula uno sul circuito di Abu Dhabi

Sette mesi di lavoro, dieci test in gran parte dei circuiti europei e mediorientali, prove su ogni superficie, di giorno e di notte, per oltre 13.000 chilometri percorsi. A vent’anni di distanza dal suo ultimo addio, la Pirelli e’ pronta per il ritorno nel Mondiale di Formula 1.

Chiusi gli ultimi due giorni di test privati sul circuito Yas Marina di Abu Dhabi, la casa italiana si prepara per il debutto ufficiale nel campionato iridato, in programma il 13 marzo a Sakhir, in Bahrain. Al termine della due giorni negli Emirati, il Team F1 Pirelli, guidato da Paul Hembery, e’ piu’ che soddisfatto dei risultati ottenuti dopo i 600 km percorsi dal test-driver Pedro de la Rosa.

Dopo aver definito ieri le gomme da bagnato, oggi e’ stato il giorno delle intermedie. Anche in questo caso e’ arrivato il via libera dell’equipe che per 12 ore ha messo a punto gli pneumatici che saranno consegnati alla Fia: slick, ‘rain’ ed intermedi. Gli ingegneri e gli esperti Pirelli, dunque, hanno dato il via libera, ora manca il confronto con le scuderie che prenderanno parte al campionato iridato.

I test ufficiali avranno inizio a Valencia dall’1 al 4 febbraio, poi proseguiranno a Jerez dal 10 al 13 ed infine a Barcellona dal 18 al 21. Le prove finali con le 12 squadre che si contenderanno il titolo sono in programma proprio in Bahrain nel weekend che precede il primo semaforo verde della stagione, dal 3 al 6 marzo.

Un’ulteriore analisi sui dati e sui risultati ottenuti dalle gomme ‘made in Italy’ sara’ effettuata a meta’ stagione. ”Siamo molto soddisfatti e contenti della due giorni di test che si e’ appena conclusa – afferma Hembery -. Abbiamo trovato una pista eccezionale, anche per controllare la quantita’ di acqua sulla superficie, un elemento molto importante per noi. In alcuni situazioni siamo stati davvero molto soddisfatti”.

In attesa di ricevere gli pneumatici, le scuderie hanno comunque gia’ cominciato a lavorare sul simulatore grazie ai dati messi a disposizione di Pirelli. ”Ho sentito Massa – continua Hembery -, e mi ha detto che e’ molto soddisfatto”. Il brasiliano, che nella passata stagione ha spesso criticato gli pneumatici in gara, puo’ cominciare a sorridere sperando di mettere nel cassetto dei ricordi il 2010.

A due mesi dal via del Mondiale e con il sipario ormai calato sui test privati, e’ il momento del toto-Mondiale. I nomi dei possibili trionfatori nel 2011 sono i soliti, dalla conferma di Vettel al ritorno di due campioni mondiali come Hamilton ed Alonso. ”I favoriti saranno i piloti che riusciranno a sfruttare meglio le caratteristiche delle nuove gomme – sostiene de la Rosa -, e tra questi ci sono sicuramente Hamilton ed Alonso. Tra di loro potrebbe inserirsi anche Sebastien Vettel”.

La conferma arriva anche da Hembery: ‘Facile fare questi due nomi – sorride -, sono due grandissimi campioni. Ma fare dei nomi ora e’ troppo presto, davvero non saprei. I fatti saranno i fatti e commenteremo solo quelli”. Ora non resta che aspettare i primi rombi dei motori. Il primo febbraio a Valencia arriveranno i dati. E allora si’ che i giochi saranno fatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.