Categorie
musica

Justin Bieber non è il padre del bimbo. Caso chiuso

NEW YORK – Justin Bieber tira un sospiro di sollievo. La ragazza che lo accusa di essere il padre di suo figlio ha ritirato la querela. E il baby cantante canadese, che aveva negato da subito il riconoscimento, non dovrà più fare il test del Dna. La ventenne Mariah Yeater lo accusava di aver avuto “rapporti sessuali senza profilattico” con lei il 25 ottobre 2010, in un bagno dello Staples Center dopo un concerto a Los Angeles.

La ragazza aveva sostenuto che il bimbo partorito il 6 luglio, il piccolo Tristyn, era figlio di Bieber. I legali del cantante e lo stesso Justin avevano sempre detto che la storia “era completamente falsa” e si erano impegnati ad un test del Dna che avrebbe chiarito la situazione e ad intentare una causa legale per diffamazione contro la stessa Yeater.

Il processo dunque non ci sarà, ma per la donna sembrano essere in arrivo altri guai legali: Mariah dovrà infatti rispondere a dicembre alla denuncia di un ex fidanzato che la accusa di averlo schiaffeggiato. La donna potrebbe rischiare sei mesi di galera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.