La 'rete' la fa da padrona nella sfilata Uomo di Dolce e Gabbana

La 'rete' la fa da padrona nella sfilata Uomo di Dolce e Gabbana

Milano – Dolce e Gabbana, sempre attenti alle nuove tendenze, hanno ora preso piede anche sui social network e lo dimostrano dentro e fuori dalle passerelle. La loro sfilata Uomo Estate 2012 di Milano è stata infatti la prima ad essere trasmessa su internet e a dare la possibilità agli spettatori di commentare gli abiti. Questi commenti, poi, sono stati ritrasmessi in tempo reale su uno schermo posizionato sulla passerella. Un progetto innovativo, dunque, ma non solo per le tecnologie utilizzate. Anche gli abiti sono frutto della sperimentazione dei due stilisti: i tessuti vanno dalle zanzariere, alle reti da pesca, a quelle della porta da calcio. I colori, invece, rimangono sobri: molti bianchi e neri con solo qualche tocco di grigio. Per il gran finale, i designer hanno fatto salire sul palco 60 modelli, tutti in canottiera e mutande bianche. Insomma, una sfilata tutta improntata sul concetto di rete: da quella di internet a quella utilizzata per produrre gli abiti.

Potrebbero interessarti anche...