Categorie
moda

Charlotte: icona di eleganza tra le giovani francesi

ROMA- Mettiamo un artista. Non uno qualunque, mettiamone uno francese degli anni Sessanta dal talento innato che ebbe un successo internazionale, per esempio Serge Gainsbourg. Aggiungiamo poi Jane Birkin, l’attrice londinese dall’eleganza sublime. Non l’eleganza ordinaria, ma quell’eleganza che arriva a conquistare anche la celebre maison francese del lusso Hermès che le ha addirittura dedicato la “Birkin Bag”, ovvero “LA” borsa, quella che negli anni è diventata l’oggetto del desiderio delle donne di tutto il mondo, simbolo per antonomasia dell’eleganza.
Da questo perfetto connubio tra arte e raffinatezza, tra talento e classe, non poteva che nascere lei, Charlotte Gainsbourg, che in Francia è diventata icona di stile e non solo.
Da buona figlia di artisti, Charlotte ha debuttato al cinema nel 1984 con “Paroles et musique”. Nel 1986 ha vinto il “Cesar Award” (che in Francia è considerato come “l’Oscar” americano) come miglior promessa per il suo ruolo in “L’effrontée” e nel 2000 lo ha vinto ancora come Miglior attrice non protagonista nel film “La Bûche”. Oltre che attrice è anche cantante: ha inciso due album e ha cantato nella colonna sonora di uno dei film che ha interpretato.
Un’attrice, dunque. Ma c’è di più. Miss Gainsbourg è infatti conosciuta in Francia soprattutto per il suo innato senso della moda e dello stile. Dotata di un carisma sottile che quasi sfugge alle definizioni, incarna perfettamente lo stile delle giovani donne parigine ed è riuscita a ridefinire l’idea di eleganza e di bellezza diventando la vera icona fashion d’oltralpe.
Capelli lunghi e voluminosi, jeans dal taglio sofisticato-chic, labbra carnose e nude, stivali indie, morbidi foulard e maglioni dal taglio maschile. Questi sono solo alcuni dei tratti fondamentali del “Bourgeois-Bohemièn”, lo stile che, reinterpretandolo, ha fatto suo. Il perfetto incrocio tra borghesia e stile bohemién, tra le signore del sedicesimo Arrondissement, il quartiere raffinato della Tour Eiffel, e le intellettuali della Rive Gauche.

Chic in modo originale, dunque, utilizzando accessori unici come borse di paglia, cappe romantiche, mocassini. Essere Bobo (così viene chiamato dalle giovani parigine), proprio come Charlotte, diventa uno stile di vita: è il girare in bicicletta con Le Monde sotto braccio, è scegliere cibo biologico e abbigliamento con fibre naturali, è respirare e vivere l’atmosfera romantica di Parigi.

Charlotte è tutto questo, e non a caso è diventata l’icona di stile per le giovani francesi sotto i quarant’anni. “Charlotte è l’equivalente francese di Sofia Coppola, è l’artista dallo stile impeccabile che proviene da una famiglia famosa e che tutte le giovani donne vorrebbero essere” dice Carine Roitfeld, ex direttore di French Vogue che mise Charlotte su una delle copertine del giornale nel 2007.

Si dice che la vera amica sia colei a cui puoi presentare il tuo nuovo ragazzo senza temere che te lo possa rubare. Ed è proprio questo che piace in Charlotte. Il suo stile sofisticato ma sobrio, chic e allo stesso tempo genuino e lineare. Il fascino è il segreto; se una donna ha fascino, non ha bisogno di altro. E questo Charlotte lo sa bene. Ha fatto sua l’idea di poter sedurre un uomo con un tailleur classico ed uno chignon piuttosto che in versione succinta. E alla fine, più che gli uomini è riuscita a sedurre le donne, che adesso la vedono come un vero e proprio modello da emulare.

Si dice anche che per una donna il vero successo non sia far colpo su un uomo, ma piuttosto riuscire a farlo su altre donne. Possiamo dire allora che la nostra Charlotte ci sia completamente riuscita e chissà se tra non molto Hermès lancerà la nuova “Charlotte Bag”, simbolo della nuova eleganza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.