Neo-mamme a 60 anni, ma perché? Può far male a te e al bimbo

Neo-mamme a 60 anni, ma perché? Può far male a te e al bimbo

ROMA – Sembra quasi diventata una moda: quella di avere figli a quasi 60 anni. Da Antonella Clerici a Gianna Nannini non sono pochi i casi di donne anche famose che passati i cinquanta non rinunciano a fare i figli. Interpellando degli esperti si viene a scoprire che per avere dei figli in menopausa le donne si devono, ovviamente, sottoporre a degli interventi “esterni” e che il parto è pericoloso sia per la mamma che per il piccolo.

Dice Augusto Enrico Semprini, ginecologo e immunologo riproduttivo, nonché medico della clinica Madonnina di Milano: “Certamente per le donne sarebbe meglio avere una gravidanza prima dei quarant’ anni, per non dire prima dei trenta. Basta un dato per capirlo: sotto i 30 anni il rischio di avere un figlio con la sindrome di Down è dell’ 1 per mille, oltre i 40 dell’ 1 per cento”. Con l’ età, poi, la curva della fertilità femminile precipita. E il parto diventa più pericoloso sia per la salute della donna sia per quella dei neonati. “I rischi ci sono. Il problema sono soprattutto le gravidanze gemellari con cui si concludono spesso le cure anti-sterilità. Per le madri aumenta di dieci volte il pericolo di ammalarsi di diabete e ipertensione; per i bimbi la mortalità perinatale cresce esponenzialmente, lo stesso il rischio di nascere prematuri”.

Ma allora la domanda è: perché? Perché rischiare la propria pelle e rischiare di mettere al mondo un bimbo malato o peggio ancora di metterlo al mondo già morto? Perché, nella migliore delle ipotesi, condannare un figlio a rimanere orfano in giovane età o comunque a crescere con dei genitori anziani? Ma ci pensate che partorendo un figlio a 60 anni, quando lui o lei andrà alle medie, la mammà avrà 70 anni e non più forze per stargli dietro? Che quando farà la maturità sarà probabilmente già passata a miglior vita? La domanda è ancora una volta: perché? Perché queste donne non si rassegnano a capire che c’è un tempo per ogni cosa? Perché non capiscono che non si può solo pensare al proprio appagamento in modo così egoista. Forse anche questo è un segnale dei tempi moderni che ci impongono modelli di donne sempre giovani, scattanti e senza rughe. Svegliatevi donne, se non avete fatto in tempo in età fertile ad avere figli, rassegnatevi. Semmai adottate un figlio già grande: farete del bene senza ferire nessuno e non vi condannerete a quell’incessante bisogno di dimostrare di non essere vecchi a cui ci condanna la nostra società.

Lady V

Potrebbero interessarti anche...