Torta con le albicocche per addolcire la matematica

Torta con le albicocche per addolcire la matematica

Triste passare l’estate studiando matematica ed è quello che sta provando mio figlio:  ancora  prima di iniziare il quarto ginnasio aveva già deciso che non gli piaceva questa materia e quindi nel corso dell’anno si è impegnato ma non abbastanza da essere promosso a giugno. Ora quei bei bagni in mare, al largo tuffandosi da un pattino, deve dividerli con le tanto”amate” equazioni e quelle lunghe escursioni in montagna sono accompagnate da scomposizione in fattori, espressioni e figure concave e convesse.

Ricordo che anch’io in seconda media fui rimandata in matematica, penso che a questo punto sia una cosa di famiglia ma mio padre per farmi capire la per lui allora gravità della cosa, non mi fece fare un solo giorno di vacanza.

Come rimpiangevo quelle ore spensierate trascorse nel cortile a fare i giochi piùsemplici: campana, nascondino oppure le lunghe corse in bicicletta. Si saliva in casa solo per mangiare, neanche per bere perchè si correva alla fontanella.

Penso che con il passare del tempo tutto questo sia svanito perchè come ben sappiamo i giochi elettronici hanno prerso il sopravvento.

Ora però ritorniamo a mio figlio cercando di addolcire il suo studio verso la matematica con un’appetitosa torta di albicocche.

Ingredienti per 4 persone: un limone, 500 g di albicocche, due bicchierini di apricot o simili, 400 g di zucchero, 500 g di farina, 200 g di burro, sei uova, 500 g di ricotta, una bustina di zucchero vanigliato.

Preparazione:

grattate la buccia del limone e spremetene il succo. Pulite le albicocche, privatele del nocciolo, dividetele a metà e fatele insaporire con il liquore e 250 g di zucchero.

Con la farina, il burro, tre uova, il succo di limone e lo zucchero rimasto, preparare, lavorandola rapidamente, una pasta frolla.

Mettetela in frigorifero. Preparate, quindi, la farcitura: battete energicamente la ricotta  con le altre tre uova, lo zucchero vanigliato, la rimanente raschiatura del limone e la marinata di albicocche.

Stendete ora la pasta frolla e fatela raggiungere uno spessore di circa mezzo centimetro; foderate l’interno di uno stampo largo e basso ; riempite con la ricotta e decorate con le mezze albicocche.

Quindi cuocetela in forno per 20 minuti a 220 gradi e per altri 20 minuti a 180.

Potrebbero interessarti anche...