Una torta al cioccolato ci sta sempre bene

Una torta al cioccolato ci sta sempre bene

Che guaio non posso indossare per un mese e forse più le mie tanto amate scarpe con i tacchi alti: sono caduta e mi sono fratturata un alluce. Questo vuol dire anche che indosserò solo pantaloni e cosa molto importante non posso guidare. Approfitto di questa situazione per godere della mia casa nuova e per passare il tempo tra la lettura di qualche bel libro e la visione di qualche film, sprofondando sul mio divano.

Aspetterò mio figlio che arriva da scuola, lo farò con piacere perchè nelle giornate di lavoro non mi trova mai a casa. Non so se per lui questo possa essere piacevole perchè si sa che i ragazzi amano molto stare in casa da soli. Succedeva anche a me all’età sua: gioivo quando i miei andavano via per qualche ora.

Avrò più tempo per preparare tante cose buoneper lui e quindi pausa di dolce piacere del palato tra una versione di latino e una di greco.

Domani una buona torta al cioccolato piace a lui ma anche a me.

Ingredienti:

Per l’impasto: 4 uova, 150 gr di zucchero, 1 bustina di vanillina, un pizzico di sale, 100 gr di farina bianca, 30 gr di fecola di patate, 20 gr di cacao amaro, 100 gr nocciole tostate e tritate finemente, mezza bustina di lievito per dolci, 100 gr di burro.

Per farcire e decorare:

200 ml di panna da montare, 250 gr di cioccolato gusto gianduja, 50 gr confettura di albicocche setacciata, una confezione di glassa al cacao.

Preparazione:

Sbattere a schiuma i tuorli(serbando le chiare) con 4 cucchiaiai di acqua bollente. Aggiungere gradatamente 100 gr di zucchero, vanillina, sale e sbattere fino ad ottenere una massa cremosa. Montare le chiare a neve durissima, aggiungendo gradatamente lo zucchero rimasto, metterle sopra i tuorli e setacciarvi sopra la farina mescolata con la fecola, il cacao, le nocciole tritate e, per ultimo il lievito setacciato. Con la frusta a mano incorporare delicatamente il tutto senza sbattere, in modo che la neve non si smonti, aggiungendo a piccole dosi il burro liquefatto tiepido.

Mettere l’impasto in uno stampo a cerchio apribile (diametro di 26 cm), foderato con carta da forno. Cuocere per 35-40 minuti nella parte del forno preriscaldato a 175 gradi.

Per la farcitura, portare ad ebbolizione la panna, togliere dal fuoco, aggiungere 200 gr di cioccolato gianduja e mescolare sino a completo scioglimento del cioccolato. Montare leggermente la crema così ottenuta, dopo averla lasciata raffreddare in frigorifero per almeno 2 ore.

Tagliare la torta raffreddata in due strati, distribuire la crema sullo strato inferiore e ricomporre la torta.

Scaldare in un pentolino la confettura, spennellarla sulla superficie della torta, quindi lasciarla asciugare.

Distribuire la glassa sulla torta, sciogliere il cioccolato gianduja rimanente e, con un conetto da pasticceria, scrivere la parola “Gianduja”.

Per le mie altre ricette clicca qui

Potrebbero interessarti anche...