Ricetta afrodisiaca: mazzancolle e riso venere

Ricetta afrodisiaca: mazzancolle e riso venere

Siamo a metà agosto e allora ancora con il caldo ecco queste due ricette a base di riso venere e pesce.

Due parole sul riso venere, dal colore nero e dal sapore profumato questo tipo di riso in Cina veniva considerato proibito per le sue capacità afrodisiache e quindi era una pietanza riservata solo agli imperatori. Oggi si coltiva nella Pianura Padana e lo si trova in tutti i supermercati.

Riso venere con code di mazzancolle.

Ingredienti:

Mazzancolle: una trentina di code,

pomodori: due cucchiai di passata e 100 gr. di polpa,

scalogno: uno,

brodo di pesce: un bicchiere,

olio extravergine di oliva: tre cucchiai,

erba cipollina,

pepe,

riso venere: 500 gr.

Preparazione:

Lessare il riso in abbondante acqua salata per 20 minuti.

Liberare le code delle mazzancolle dalla corazza esterna e farle saltare in una padella con olio per un paio di minuti per lato fino a che non saranno diventate rosa/arancione.

Aggiungere lo scalogno tritato finemente e appena avrà preso colore il tritato di erba cipollina e la polpa di pomodoro.

Dopo due minuti aggiungere il brodo di pesce e il pomodoro concentrato, aggiustate di pepe e sale e far asciugare il sughetto fino a farlo addensare un pò ma non troppo.

Mettere il riso in sei piatti da portata e porre su ognuno 5 mazzancolle quindi irrorare con il sugo di cottura ben caldo.

Potrebbero interessarti anche...