La minestra di lenticchie di un professore di cucina

La minestra di lenticchie di un professore di cucina

Leggo sul Corriere della Sera la ricetta di Allan Bay per la minestra di lenticchie e ve la voglio riproporre.

Alla Bay è una autorità in cucina. Da 15 anni scrive in materia sul Corriere e sal 2003 è professore incaricato di cucina presso l’Università di Pavia.

Vediamo cosa ci suggerisce.

P er questa minestra, scrive, si possono usare tutti i tipi di lenticchie, quelle che più vi piacciono. Però in linea di massima più sono piccole meglio è. Non dimenticate che le lenticchie, salvo rarissime eccezioni, non vanno ammollate: basta sciacquarle in un colino sotto l’acqua corrente.

Per 4 persone. Sciacquate 300 g di lenticchie. In una casseruola scaldate un filo di olio extravergine di oliva leggero con uno spicchio di aglio mondato e leggermente schiacciato. Unite 100 g di salsa di pomodoro e una manciata di prezzemolo tritato.

Cuocete per 5’, mescolando, poi aggiungete le lenticchie e una patata sbucciata e tagliata a dadini. Coprite a filo di acqua o, meglio, di brodo vegetale, portate al bollore e cuocete a fuoco dolcissimo per un tempo compreso fra i 15’ e i 40’, dipende dalle lenticchie, assaggiate, mescolando e unendo poca acqua bollente se asciugasse troppo. Regolate di sale e di pepe.

Servite la minestra irrorandola con un giro di olio e nappandola a piacere con dadini di pane tostato.

Potrebbero interessarti anche...