Frappe o chiacchiere di carnevale e non solo per i più piccini.

Frappe o chiacchiere di carnevale e non solo per i più piccini.

Siamo ancora a carnevale e allora dopo le castagnole ecco le famose frappe oppure chiacchiere di carnevale che piacciono tanto non solo ai più piccoli ma anche a noi un pò pù cresciutelli.

Le preparerò per gustarle in casa con i miei ragazzi, sempre se vorranno passare l’ultimo giorno di carnevale con me.

Però l’idea di portarle in ufficio non è male, così renderò il pomeriggio lavorativo più “dolce” e piacevole.

Ecco la ricetta:

ingredienti per la pasta: 500 gr. di farina, un cucchiaino di lievito in polvere, tre uova, una presa di sale, buccia grattugiata di mezzo limone, du cucchiai di succo di limone, 100 gr. di zucchero, 125 gr. di burro o margarina.

Per friggere: un litro d’olio.

Preparazione: mescolate la farina (meno un cucchiaio abbondante) con il lievito in polvere. Mettetela sulla spianatoia, fatevi un ricavo nel mezzo e incorporatevi le tre uova, una presa di sale, la buccia grattugiata di mezzo limone e due cucchiai di succo di limone. Spargetevi tutto intorno e nell’incavo lo zucchero e il burro a fiocchetti. Lavorate bene l’impasto finchè otterrete un panetto liscio e omogeneo.

Spolverizzate la spianatoia con la farina rimasta e stendete la pasta con il matterello, in una sfoglia piuttosto sottile. Con una rotellina tagliate delle strisce rettangolari e fate nel mezzo di ciascuna un taglio un pò più corto di quanto sono lunghe. Introducete ora una delle estremità della striscia nel taglio e tirate la pasta in modo da formare una specie di nodino. Scaldate l’olio in una larga padella per fritti, buttatevi le chiacchiere e fatele dorare per cinque minuti.

Levatele dal recipiente, fate scolare l’unto di cottura su un foglio di carta assorbente e spolverizzatele con zucchero al velo.

Potrebbero interessarti anche...