Categorie
cinema Ladypic

Roma Film Festival, Valeria Solarino: “Io semplice, i miei personaggi invece no”

ROMA – Martedì al Festival del Film di Roma ad aprire la serata ci hanno pensato i giovani attori Vinicio Marchioni, il “Freddo” della serie tv “Romanzo Criminale”, e Valeria Solarino, la madrina della scorsa edizione del Festival. I due, dopo aver sfilato sul tappeto rosso, sono andati in scena in un duetto nella sala Petrassi, prima dell’inizio delle proiezioni.

Lui per l’occasione ha scelto un look casual: giacca scura e camicia azzurra aperta sul davanti. Lei, invece, ha indossato un abito nero strettissimo, appena sopra le ginocchia, senza maniche. Un’eleganza semplice e naturale, anche i capelli non avevano particolari elaborazioni, sciolti e ondulati sulle spalle. Nessun gioiello a impreziosire la mise, ma solo un grande sorriso sufficiente a illuminare il red carpet.

Il duetto Marchioni – Solarino è stato inframmezzato, come d’abitudine al festival, da spezzoni di film, tra cui “20 sigarette” di Amodei, “Cavalli” di Rho, “Signorina Effe” di Labate, “Scialla!” di Bruni, “Ruggine” di Gaglianone, “Che ne sarà di noi” di Veronesi (compagno della Solarino, presente in sala per l’occasione).

“Interpreto personaggi – ha raccontato Valeria Solarino – molto più complessi rispetto a come sono fatta io. Non c’è un solo modo per prepararli, ogni regista ti aiuta in una maniera diversa, comunque l’importante è arrivare ad una credibilità rispetto a ciò che si rappresenta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.