Operetta “Le mille e una Notte” della compagnia di Augusto Grilli al Teatro Alfieri di Chieti

Operetta “Le mille e una Notte” della compagnia di Augusto Grilli al Teatro Alfieri di Chieti

CHIETI – Giovedì 21 aprile, alle ore ore 21, il Teatro Alfieri, Asti Compagnia di Operette Alfafolies presenta: “Le Mille e Una notte”. Musiche di Johann Strauss jr., libretto di Max Steiner, Leo Stein e Carl Lindau Coro “Carmine Casciano”. Balletto Alfaballett Scene e costumi della Compagnia Regia di Augusto Grilli.

Ambientata in un oriente fantastico, narra la storia dell’amore contrastato tra il sultano Solimano e la bella Leila, figlia di Ormuz il mago di corte. Un tempo Leila e Solimano si amavano ma le vicissitudini della vita li hanno portati lontani. Leila, ormai sposa del pescatore Mossu, rivede Solimano facendosi passare per Sherazade, e come nella famosa storia, lo incanta con affascinanti racconti, senza però cedere all’amore poiché ha giurato fedeltà a Mossu.

Solimano è stato in Europa e vuole modernizzare il suo regno importando la ferrovia, il telefono ed altro ancora. L’unica riforma che il popolo e le mogli dell’harem non gradiscono è la monogamia e quindi ordiscono un complotto per spodestare il sultano. Eddin, segretario di Solimano, gli propone di approfittare della sua somiglianza con Mossu il pescatore per attuare uno scambio di persona. Mossu, ignaro del pericolo, è ben felice di poter essere ricco e potente ed accetta.

Gli immancabili intrighi di corte tra i Visir e le mogli dell’harem fanno da contorno alla vicenda amorosa con momenti comici alternati a momenti drammatici di grande intensità che conducono comunque all’immancabile lieto fine.

Le Mille e Una Notte è un rimaneggiamento della prima operetta di Strauss. Nata come Indigo und die vierzig Rauber nel 1871 viene successivamente rimaneggiata e presentata con vari titoli quali Ali Baba, Fantasca, Indigo. Il programma della prima attribuisce il libretto a Max Steiner, ma in realtà è frutto di un numero elevato di collaboratori. L’operetta ebbe comunque un grande successo. Non manca una spiccata influenza offenbacchiana nello spartito che, con molti temi orientaleggianti, alterna valzer inebrianti, pompose marce e momenti liricamente struggenti tra cui spicca la splendida aria di Leila con affascinanti passaggi dal tono minore al maggiore.

Spettacolo fuori abbonamento. Biglietti: 18 euro (15 euro loggione).Per informazioni e prenotazioni: 0141.399057 (Biglietteria Teatro Alfieri).

Ecco alcune immagini dello spettacolo:

Potrebbero interessarti anche...