Conti in rosso per il Twiga di Briatore. Lasciano i soci Lippi e Brosio

Conti in rosso per il Twiga di Briatore. Lasciano i soci Lippi e Brosio

MARINA DI PIETRASANTA – Conti in rosso per Il Twiga, il celebre locale di Briatore&C. in Versilia. Secondo le indiscrezioni, il suo deficit per i primi nove mesi dello scorso anno supererebbe il milione di euro (1.181.195 euro, stando al settimanale Oggi).

Una bella stangata per Flavio Briatore e Paolo Brosio, i soci fondatori, a cui dopo un anno si aggiunsero Daniela Santanché e Marcello Lippi.

Il tragico bilancio avrebbe provocato un’insanabile frattura tra i soci, con l’addio definitivo dell’ex ct della Nazionale di calcio e dell’ex giornalista del Tg4.

Secondo i dati in possesso del settimanale, il debito del locale sarebbe stato causato soprattutto da crediti non incassati dai clienti. Ma Daniela Santanchè sdrammatizza: «Bilancio in rosso? Non mi risulta. C’è stata una ricapitalizzazione e il Twiga gode ottima salute. Comunque, nessuna frattura: sono andati via perché non hanno aderito all’aumento di capitale».

Una versione confermata, del resto, anche da Brosio: «I miei anni al Twiga sono stati bellissimi e ringrazio gli amici che sono stati con me. Ma ora nella mia mente e nel mio cuore ho il progetto dell’orfanotrofio che sto aiutando a costruire in Bosnia. La società aveva bisogno di una ricapitalizzazione e io ho deciso di investire questi soldi per altri scopi».

Mentre si cerca di fare chiarezza sullo stato dei conti, però, c’è chi insinua che questa sia solo una mossa dello stesso Briatore per conquistare altre quote di uno dei locali più «in» di Marina di Pietrasanta.

Potrebbero interessarti anche...