gossip

Ricky Martin a Vanity Fair: Gay sì, padre per sempre, marito mai

Milano – A luglio, subito dopo la pubblicazione del libro, Ricky Martin sarà in Italia: il suo tour, che si chiama 'Música + Alma + Sexo' dal titolo dell'ultimo album uscito all'inizio di quest'anno, è anche il primo dal coming out e dalla presentazione 'ufficiale' del suo compagno, il finanziere Carlos González Abella, al quale, nel marzo scorso, Ricky Martin ha dedicato il premio che la Glaad – organizzazione per la difesa dei diritti dei gay – gli ha assegnato per il suo contributo alla lotta contro l'omofobia. Ma è soprattutto del suo debutto di scrittore che vuole fare, oggi, il bilancio. "Scrivere la mia autobiografia è stato un passaggio così importante che anche solo parlarne è come fare terapia. Per troppo tempo avevo manipolato la comunicazione: alla fine ero così stanco". I bambini la seguono in tour? "Sì. Ho imparato che, quando hai figli, ogni decisione è per il loro benessere. 'A che ora partiamo per la prossima tappa? A che ora facciamo il sound check?'. Le risposte possibili sono solo due: 'Prima del riposino' e 'Dopo il riposino'. Mia madre viene con noi: è un grande aiuto. E questo è solo l'inizio". Che cosa intende? "Che voglio altri figli".

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.