Cinzia Cracchi: “Delbono aveva più donne dei portici di Bologna”

Cinzia Cracchi: “Delbono aveva più donne dei portici di Bologna”

BOLOGNA – «Ho voluto molto bene a Delbono, ma lui amava follemente mezza Bologna». Cinzia Cracchi, l’ex segretaria ed ex compagna di Flavio Delbono, che con le sue rivelazioni fece scoppiare lo scandalo sull’uso improprio di fondi pubblici che costrinse l’ex sindaco delle Due Torri alle dimissioni, si candida al comune di Bologna come capolista per la Lista Nettuno e rilascia nuove dichiarazioni piccanti in un’intervista esclusiva al settimanale Oggi.

«Io non sono la “mantenuta”, la “rovina famiglie”, la “rovina-Bologna”… sono una donna che ama, che pensa… sono proprio come Nettuno, il dio del mare: viva, attiva, potente e piena di misteri… ma sempre vera!».

La signora, che mise nei guai l’ex compagno e portò al commissariamento del capoluogo emiliano, spiega di aver scelto di scendere in campo perché «ho un senso etico e civico troppo forte per non vivere attivamente la mia città».

«Ho avuto il coraggio di lasciare tutta la mia vita per amore di uomo. Che però alla fine non meritava tante rinunce» confida la Cracchi a Oggi, riferendosi a Delbono.

«Credo che quando stava con me abbia avuto tante donne quanti i portici della mia città. Io invece gli sono stata sempre fedele» rivela ancora, suscitando una comprensibile curiosità sulle doti amatorie dell’ex primo cittadino.

«Lo chieda alle signore di metà Bologna che sono state con lui» risponde la donna, che spiega di sentirsi «una velina dentro» e suscita così l’indignazione di Gianni Sofri, fratello di Adriano, ed esponente politico della ex giunta Del Bono: «Stiamo scendendo troppo in basso. Non commento le perfomaces pubblicitarie della signora. Io sostengo Merola. Non voglio saperne di questa donna. Ha rovinato l’immagine della nostra città. Non voglio che il mio nome venga associato a questa signora. Si fa fotografare dai settimanali? Non mi stupisco. Cosa non si fa per apparire…».

Potrebbero interessarti anche...