Vignarola alla romana

Vignarola alla romana

La vignarola è un secondo/contorno classico della cucina romanesca, piatto primaverile a base di fave, piselli e carciofi. Dietetico, rapido e molto gustoso. Chiamato così perché questi ortaggi una volta si coltivavano tra i vigneti.

Ingredienti per 4 persone :

2 carciofi romaneschi o 4 carciofi della varietà più piccola costo € 0,50

300 g di piselli sbucciati o primavera surgelati costo € 2,00

300 g di fave sbucciate costo € 1,00

1 cespo di lattuga romana (circa 200 g) “

2 cipollotti novelli “

1 cucchiaio olio EVO, sale e pepe q.b. “ € 0,50

Calorie pro capite 150 costo totale € 5,00

Fate appassire in una casseruola con coperchio i cipollotti tagliati fini, fini con dell’acqua e 1/2 cucchiaio d’olio d’oliva, quando l’acqua sarà evaporata aggiungete la lattuga tagliata a listarelle e poi i carciofi, mondati delle foglie esterne, delle estremità, e della peluria interna e tagliati a spicchi sottili.

A mezza cottura (8 minuti circa) aggiungete fave e piselli (se surgelati aggiungeteli prima dei carciofi) , sale e pepe q.b. e fate cuocere per altri 10 minuti. Il segreto è il non cuocere troppo gli ingredienti, che peraltro potrebbero essere tutti mangiati a crudo, lasciandone integro il sapore e la consistenza.

Se poi volete una versione più saporita, ma purtroppo molto più calorica, fate soffriggere pure del guanciale tagliato julienne, da aggiungere dopo aver appassito i cipollotti. Un bicchiere di Frascati e vai….

Potrebbero interessarti anche...