Categorie
famiglia

Calcio: violenza gratuita in campo. Rischia di restare sfregiato mil calciatore colpito al volto

Un calciatore dilettante trevigiano di 27 anni rischia di rimanere sfregiato per un pugno ricevuto da un avversario nel corso di un incontro di seconda categoria.

E’ successo nel corso di una partita serale tra il Rovere Sartorato e il Lovi Spresiano: a 5′ dal termine Matteo Sartorato, nipote del presidente della squadra, è crollato a terra in una pozza di sangue.

Secondo la stessa vittima e i suoi compagni di squadra, il giovane sarebbe stato colpito da un pugno sferrratogli, a palla lontana, da un avversario. Pesanti le conseguenze: frattura dello zigomo, del setto nasale e dell’osso sotto l’occhio destro.

La vittima, ricoverata – come indicano i quotidiani locali – nel reparto maxillofacciale dell’ospedale di Treviso, ha annunciato l’intenzione di sporgere denuncia. L’arbitro non ha visto l’episodio, che per la società del giocatore ferito rimane di pura violenza gratuita, perseguibile penalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.