Il principe Harry come Tom Cruise in Top Gun. Un vero talento come pilota

Il principe Harry come Tom Cruise in Top Gun. Un vero talento come pilota

LONDRA Il principe Harry come Tom Cruise
in Top Gun: un asso della cloche. Il terzo erede al trono
d'Inghilterra in linea diretta pare infatti aver stupito gli
istruttori americani della base californiana di El Centro
ovvero proprio dove venne girato il film campione di incassi
negli anni Ottanta per la naturalezza con cui sa pilotare.
Tanto e' vero che ha portato a casa il massimo dei voti.

Harry – Il principe Harry come Tom Cruise
in Top Gun: un asso della cloche. Il terzo erede al trono
d'Inghilterra in linea diretta pare infatti aver stupito gli
istruttori americani della base californiana di El Centro –
ovvero proprio dove venne girato il film campione di incassi
negli anni Ottanta – per la naturalezza con cui sa pilotare.
Tanto e' vero che ha portato a casa il massimo dei voti.

Harry, che certo non ha brillato per profitto quando
frequentava Eton e ha preferito non iscriversi all'universita',
ha insomma trovato la sua strada come pilota di elicotteri.
Insieme ad altri 19 commilitoni ha preso parte al corso di
addestramento in USA e acquisire cosi' le capacita' necessarie
per far volare uno dei 67 Apache in dotazione alla RAF e
dislocati in Afghanistan.

La base di El Centro, visto il clima secco e arido di quella
zona della California, e' stata scelta appositamente per
avvicinarsi il piu' possibile alle condizioni che i piloti
troveranno una volta entrati sul serio in azione. Il corso e'
appena iniziato – Harry e' sbarcato in America 10 giorni fa – ma
a quanto pare il principino si e' gia' fatto notare.

''Sembra una montatura – ha confidato al Sun una fonte
dell'esercito – ma Harry si e' davvero avviato a diventare uno
dei migliori giovani piloti che questo Paese abbia mai visto''.
Come dire: nessun riguardo speciale per il 27enne di sangue blu.
Ad andarci di mezzo, d'altra parte, sarebbe la buona reputazione
della scuola dei top-gun – il tenente colonnello Petter Bullen,
direttore delle esercitazione, disse chiaro e tondo che il
principino sarebbe stato trattato come gli altri capitani
dell'esercito britannico in visita alla base. ''Ci sono molte
cose da sapere per essere un abile pilota di Apache'', ha
proseguito la fonte.

''Ma a quanto pare e' il suo stile di volo
che ha maggiormente impressionato gli istruttori: la velocita',
i tempi di reazione, la coordinazione. Un talento naturale''.
Il corso prevede esercitazioni tra cui il volo rasente al
suolo, il volo notturno e operazioni d'attacco con
equipaggiamento completo. Harry e i suoi compagni si
trasferiranno quindi a Gila Bend, in Arizona, per far pratica
con razzi e proiettili veri. Se passera' l'addestramento dovra'
affrontare almeno altri quattro mesi di test prima di poter
essere amesso al fronte. Che poi e' l'obiettivo del principino.
Un'ambizione ''pienamente condivisa'' dalla Regina.

Ad avere l'ultima parola, su questo punto, sara' pero' il primo ministro
David Cameron. I rischi che l'erede al trono correrebbe in
quanto pilota di Apache, pur essendo certo inferiori rispetto a
quelli delle truppe di terra, devono essere pienamente vagliati,
e quindi condivisi, da Downing Street.

Potrebbero interessarti anche...