Eva Herzigova aspetta il secondo figlio e fa spallucce alle smagliature: “Meglio imperfetta che rifatta”

Eva Herzigova aspetta il secondo figlio e fa spallucce alle smagliature: “Meglio imperfetta che rifatta”

Una mamma felice e soddisfatta. A 37 anni, Eva Herzigova aspetta il suo secondo figlio e non teme le conseguenze estetiche del parto. Dopo la nascita, tre anni fa, del primogenito George, l’ex modella è pronta a imbarcarsi in questa nuova avventura con il compagno torinese Gregorio Marsiaj.

In un’intervista a Vanity Fair, la Herzigova non nasconde il suo entusiasmo, né quello del partner. «(Gregorio) è molto contento – racconta – George lo volevamo, ma in un certo senso ci è capitato, mentre questa gravidanza è stata cercata. Mi sono messa lì a fare calcoli che non avevo mai fatto. Incastri complicati, anche perché Gregorio mi raggiunge a Londra solo nei weekend».

La “programmazione” non ha tolto poesia alla loro vita sotto le lenzuola. «A me è piaciuto tantissimo. Lo trovo, come dire? Più eccitante».

Con lo stesso spirito ottimista, Eva guarda alle “controindicazioni” estetiche della gravidanza: «Con George ho preso 16 chili e qui sono sulla stessa strada – confida a Vanity Fair – Solo che cerco di mangiare sano. L’ha vista quella copertina del Time? Pare che tutto di un essere umano si decida nei nove mesi in cui si sta nella pancia. Che ansia, che responsabilità. Questo conta, non quanto ingrassi e quanto ci metti a tornare in forma dopo il parto».

L’ex modella non teme, dunque, di veder cambiare il proprio corpo, un tempo davvero perfetto. «Mi fanno un po’ tristezza quelle mamme che non vogliono ingrassare, che hanno il terrore delle smagliature, che dicono: oddio, poi non potrò più uscire la sera. Mio figlio, George, mi ha portata in una dimensione nuova, domestica. Da quando c’è lui, ho cominciato a fare cose che non avevo mai fatto, con quella vita pazza di prima tra un albergo e l’altro. Preparo da mangiare, mi preoccupo di cosa manca in casa, organizzo. Ci sono donne che lo fanno da sempre, per me invece è stata una scoperta, bellissima. Non mi manca niente di prima, non farei a cambio con un solo minuto della mia vita di non mamma».

Nel caso non dovesse riuscire a tornare in forma, la Herzigova non si preoccupa: «Pazienza. Meglio imperfetta che portarmi in giro uno di quei corpi sfigurati dalla chirurgia: tutti uguali, tutti immobili. Bisogna smettere di dire che è la moda che dà canoni estetici sbagliati: la moda è illusionismo, è arte dell’immagine. È la realtà che ormai è molto più ritoccata di una foto».

Potrebbero interessarti anche...