divi

Maria Grazia Cucinotta confessa a Oggi il desiderio di un secondo figlio

MILANO – Maria Grazia Cucinotta svela in un’intervista esclusiva al settimanale Oggi il suo sogno di una seconda maternità.

«Io sono nata da una mamma quarantenne» spiega l’attrice siciliana, 43 anni, che già ha una bambina, Giulia. «Vuole seguire le sue tracce?» le chiede allora il giornalista Tommaso Gandino. «Sì, spero anche a breve» confessa allora la Cucinotta, sposata dal 1995 con Giulio Violati.

Con il marito, del resto, c’è una particolare alchimia: «Ci amiamo, abbiamo gli stessi gusti e un grande attaccamento alla famiglia. Poi, io sono un’irrequieta e lui un sedentario: io salto in aereo due o tre volte a settimana, lui non mi segue, ma c’è sempre. Incontrarci è stata una fortuna, con lui ho vinto un terno al lotto» rivela la procace attrice, che sta vivendo un momento molto felice.

«Ho una casa di produzione cinematografica, lavoriamo con la Cina e assorbo l’energia di questo Paese in crescita» spiega Maria Grazia, che quest’anno ha dovuto rinunciare a partecipare a “Ballando con le stelle” «per colpa di una frattura al piede. Mi rifarò con una commedia di Giovanni Cacioppo con Carolina Crescentini, Nino Frassica e Teresa Mannino e con una coproduzione Italia-Cina, con me protagonista e attori cinesi».

La sua età non la preoccupa: «La donna a 40 anni è davvero donna e ha più possibilità di una ventenne per la conoscenza, l’esperienza che ha accumulato». Anche per questo, non ha mai pensato a un “ritocchino”: «Ho sempre avuto il problema opposto: dal seno alle labbra, ero sempre in eccesso. Ma la femminilità è altro: testa, sicurezza, convinzione».

Essere una mamma in carriera certo non è facile: «Il mondo è ancora intriso di maschilismo e le donne per affermarsi spesso devono rinunciare alla propria vita privata e alla maternità» spiega l’attrice. «Io mi faccio in quattro. La famiglia è la priorità della mia vita e appena posso torno a casa». Maria Grazia, del resto, ha dimostrato di sapersi sacrificare per amore: «Per mia figlia Giulia sono stata ferma due anni, anche se mi offrivano qualsiasi cosa, ma non ho rimpianti».

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.