Categorie
curiosità

L’uomo-vampiro in libertà vigilata: accoltellò chi non voleva fargli bere il suo sangue

ARIZONA – Un’ammenda e tre anni di libertà vigilata: questa la sentenza per Aron Homer, l’uomo che si crede un vampiro e che alcuni mesi fa aveva accoltellato un senza tetto che non voleva più offrirgli la razione quotidiana di sangue.

In autunno, Homer, 24 anni, e la compagna Amanda Williamson, 21, avevano scelto di dare ospitalità a un homeless, Robert Maley, chiedendogli in cambio di poter bere il suo sangue.

I due ragazzi americani sono convinti, infatti, di essere vampiri. Per questo, quando l’uomo a un certo punto si era sottratto all’ennesimo prelievo, Homer lo aveva accoltellato, fortunatamente senza ucciderlo.

Dopo alcuni mesi di carcere, però, l’aggressore è stato rilasciato e dovrà ora scontare tre anni di libertà vigilata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.