Categorie
curiosità

Scandalo in Germania per l’esposizione di “Petra”, la statua che ritrae una poliziotta mentre fa la pipì

Non si placano le polemiche, in Germania, per una scultura che ritrae una poliziotta accovacciata mentre fa pipì.

L’opera dello scultore Marcel Walldorf, 27 anni, “Pinkelnde Petra” ( e cioè “Petra che fa pipì”), è stata esposta nell’Accademia di Belle Arti di Dresda e premiata dalla Fondazione Leinemann di Berlino con mille euro per la sua capacità «di illustrare molto bene la differenza fra sfera pubblica e sfera privata».

Se i poliziotti della capitale sassone, sostenuti dal ministro dell’Interno del Land, Markus Ulbig (Cdu), gridano allo scandalo, i critici d’arte difendono la libertà espressiva dell’artista.

«Questa cosiddetta opera d’arte è una vergogna ed è un’offesa per le poliziotte» ha inveito il ministro Ulbig, che si è detto «sotto choc per il fatto che ci siano istituzioni disposte a premiare questi cosiddetti artisti».

Ralf Leinemann, titolare dell’omonima fondazione premiatrice della “Pinkelnde Petra” spiega, invece, che si tratta di «un lavoro finemente eseguito e la scelta del motivo spetta all’artista». «Capisco che a qualcuno la cosa possa apparire come una provocazione – ha aggiunto – ma di fronte all’arte ognuno reagisce in maniera diversa».

Anche il rettore della “Kunsthochschule”, l’Accademia di Belle Arti, spiega che «lo scopo dell’arte è anche quello di infrangere tabù. Una società democratica ha bisogno del libero pensiero e della libertà dell’arte».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.