Serbia, condannata vedova di Arkan per illeciti in vendita calciatori

Serbia, condannata vedova di Arkan per illeciti in vendita calciatori

Belgrado (Serbia) – La corte suprema di Belgrado ha approvato un patteggiamento secondo cui la cantante Svetlana Raznatovic, vedova del comandante Zeljko Raznatovic, conosciuto meglio come Arkan, dovrà passare un anno agli arresti domiciliari e pagare una multa di 1,5 milioni di euro. Raznatovic si è dichiarata colpevole di essersi appropriata indebitamente di circa 4 milioni di euro nel corso della vendita di 10 calciatori del Partizan di Belgrado, da lei gestito, a club stranieri. Raznatovic rischiava di passare 15 anni in carcere. Gruppi liberali hanno criticato il patteggiamento, definendolo scandaloso e suggerendo che la cantante abbia legami stretti con politici serbi e che sia sopra la legge.

Potrebbero interessarti anche...