curiosità

Sandra Milo: La mia vita piena di amore e sofferenza

Roma – “A 15 anni mi sono sposata con il marchese Cesare Rodighiero, a 16 anni sono rimasta incinta, ma non volevo stare con quell’uomo perché si era rivelato violento. Io sono tornata da mia madre, ma lei mi diceva sempre che una volta che avevo partorito sarei dovuta tornare immediatamente a casa da mio marito. Io non volevo tornare da lui e mi ricordo che pregavo affinchè questo figlio non nascesse. Poi, una notte, ci fu un parto prematuro, io fui portata in ospedale, ma mio figlio morì. Al momento mi sentii come liberata, poi mi sono sentita sempre in colpa per non averlo voluto. Questo figlio mai nato è comunque cresciuto con me, è diventato anche vecchio con me e io gli ho dato un posto nella mia vita. Per tanti anni poi non sono riuscita ad avere figli ed ero convinto che fosse Dio a punirmi per non aver voluto quel bambino”. Lo ha raccontato oggi Sandra Milo a Federica Panicucci, nel corso della trasmissione di Canale5 ‘Domenica Cinque’. L’attrice 78enne ha ripercorso la sua vita, fatta di ricordi più o meno belli, soffermandosi soprattutto sugli aspetti più intimi e privati del suo vissuto.

Sandra Milo ha raccontato poi del suo problematico rapporto con il secondo compagno, Moris Ergas e di sua figlia, Debora. “Quando ho conosciuto Moris Ergas – ha detto l’attrice – ero diventata orgogliosa, fiera della mia bellezza e pensavo di poter conquistare il mondo e lui era molto possessivo e ossessivo nei miei confronti. Una volta mi ha picchiata molto violentemente, mi ruppe la mascella e le orecchie, pensavo di morire. Fu un evento per me talmente traumatico che non sono più riuscita a tornare con lui neanche per amore di mia figlia. Moris, un giorno, ha portato via nostra figlia Debora in Grecia. Noi non eravamo sposati, perciò lei risultava solo figlia sua e di madre ignota. Io ho fatto l’impossibile per riportarla in Italia con me”. Sandra Milo, con gli occhi lucidi e la voce emozionata, ha parlato anche della sua storia d’amore con Federico Fellini. “La mia storia con lui è durata 17 anni ed è stata la mia più grande storia d’amore. Un amore che andava contro la morale, contro il ragionamento, contro ogni logica.

Sandra Milo ha proseguito l’intervista a ‘Domenica Cinque’ toccando un argomento molto delicato, cioè il rapporto con la madre Maria. “Mia mamma era ed è l’amore della mia vita. Un giorno venne presa da un brutto male e quando i medici si accorsero di cosa aveva, ormai era troppo tardi. Era a letto, immobile, poteva solo bere un po’ d’acqua. Soffriva terribilmente, neanche la morfina faceva più effetto. Durante la sua malattia, sono rimasta incinta di Debora e lei sperava di sopravvivere almeno per vedere sua nipote. Poi, un giorno, mi disse che non ce la faceva più, che soffriva troppo, mi chiedeva aiuto. Io le dicevo che non potevo essere io a toglierle la vita, ma lei mi implorava di aiutarla perché non resisteva più. Un giorno mi ha detto: ‘Io l’avrei fatto per te'”.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.