Saldi alle porte, gli italiani spenderanno 200 euro a testa

Saldi alle porte, gli italiani spenderanno 200 euro a testa

I saldi invernali a Milano prenderanno il via il 6 gennaio e secondo la previsione di Federmodamilano (Unione Confcommercio) il valore complessivo delle vendite sara’ di 510 milioni di euro, con un acquisto medio a persona di circa 200 euro.

Rispetto ai saldi 2010 i ricavi dovrebbero essere in crescita perche’ si stima che piu’ famiglie acquisteranno in saldo. ”Dopo una stagione autunno-inverno difficile per il comparto moda con solo una ‘ripresina’ dopo meta’ dicembre per quanto riguarda soprattutto gli accessori di abbigliamento – ha detto Renato Borghi, presidente di Federmodamilano (e vicepresidente Unione Confcommercio Milano) – le aspettative sono abbastanza ottimistiche in considerazione delle scorte di invenduto ancora piuttosto elevate”.

Gli sconti medi saranno del 40% (superiori ai saldi invernali 2010), prevede Federmodamilano, che lancia anche quest’anno la tradizionale iniziativa dei ‘Saldi chiari’, promossa in accordo con le associazioni dei consumatori. I punti fondamentali sono: l’operatore commerciale deve accettare il pagamento con carta di credito; impegnarsi a sostituire, se possibile, o a rimborsare i capi acquistati che presentano gravi vizi occulti (sono ammessi i buoni acquisto); il cliente ha diritto di provare i capi per verificarne la corrispondenza della taglia e il gradimento del prodotto; le catene di negozi che effettuano saldi si impegnano a porre in vendita gli stessi prodotti agli stessi prezzi.

Potrebbero interessarti anche...