Categorie
curiosità

Riapre a Torino il Museo del Risorgimento: la storia

Torino – Il Museo del Risorgimento, che ha sede a palazzo Carignano a Torino e che dal 18 marzo riapre al pubblico dopo cinque anni di chiusura in occasione del 150esimo anniversario dell'Unita d'Italia, e il piu antico e noto tra i musei di storia patria italiani e l'unico a essere definito da un regio decreto del 1901 "nazionale". Fu fondato nel 1878 dopo la morte del re Vittorio Emanuele II come "ricordo nazionale del re" e destinato alla Mole antonelliana, allora in via di completamento. L'obiettivo era unificare in un solo edificio il simbolo della citta e l'esposizione della memoria dell'unificazione appena conclusa. Il museo fu aperto nel 1908 alla Mole, ma nel 1938 fu trasferito a palazzo Carignano, dove ci sono le aule parlamentari della Camera subalpina, l'unica in Europa tra quelle nate dalle costituzioni del 1848 a essere rimasta integra, e la grandiosa aula destinata alla Camera del parlamento del Regno d'Italia, con le volte affrescate da Francesco Gonin, costruita tra il 1864 e il 1871. Il terzo allestimento del museo venne realizzato tra il 1961 e i 1965, in occasione dellle celebrazioni del primo centenario dell'unita d'Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.