Rave party vicino Roma, anche minorenni: trovata droga e alcol

Rave party vicino Roma, anche minorenni: trovata droga e alcol

Roma – Il copione in cui si sono imbattuti polizia e carabinieri che hanno ricevuto le prime chiamata questa notte, si è presentato uguale a quello di altri rave party degli ultimi mesi. In un capannone di Pomezia, alle porte di Roma, erano radunati circa duecento ragazzi che sono stati controllati all'uscita dal capannone, di età compresa tra i 15 ed i 25 anni. Intorno alle ore 10 di questa mattina, dopo aver avviato già da questa notte l'attività di identificazione in uscita dalle aree interessate, il personale delle forze dell'ordine ha fatto scattare il blitz all'interno dei capannoni per mettere fine all'evento. I giovani sprovvisti di documenti, sono stati già accompagnati agli uffici della polizia scientifica per il foto segnalamento. I controlli sono ancora in corso per il deflusso dei raver ancora in atto. Dai primi riscontri emerge che all'interno dei capannoni scelti per il raduno illegale veniva attuata anche la vendita di bevande alcoliche. La maggior parte delle persone controllate all'uscita presenta un evidente stato di alterazione da sostanze alcoliche. Tra i fermati anche minori trovati in possesso di sostanze stupefacenti. Altri minori, sono stati accompagnati in ufficio perché colpiti da provvedimento di rintraccio. Per loro sono in corso gli ulteriori riscontri. Il rave di questa notte si aggiunge agli altri raduni illegali interrotti negli ultimi mesi a Fiumicino, Frascati e Torcervara.

Potrebbero interessarti anche...