Omicidio Sarah Scazzi, Cassazione: Versioni Misseri inattendibili

Omicidio Sarah Scazzi, Cassazione: Versioni Misseri inattendibili

Roma – "Le sette differenti versione fornite da Michele Misseri in relazione all'omicidio della nipote quindicenne, Sarah Scazzi, sono tra di loro incompatibili e sovente contrapposte e ciascuna 'porta con sé una totale o parziale, ma sempre significativa, quota di ritrattazione e, con essa, un grave segnale di inattendibilità". Così i supremi giudici che, con la motivazione della sentenza,  non sostengono l'estraneità di Sabrina, figlia di Michele, all'omicidio di Sarah, ma criticano il fatto di aver dato retta al racconto di Michele Misseri senza "alcuna verifica dei comportamenti da lui effettivamente tenuti" e soltanto riscontrando il suo racconto con le sue stesse dichiarazioni mentre il procedimento di verifica deve essere "compiuto dall'esterno".

Potrebbero interessarti anche...