Categorie
curiosità

Nba, Dallas mette fine al regno dei Lakers

Dallas (Stati Uniti) – In molti adesso si chiederanno se non sia la fine di un'era. Doveva essere la gara del riscatto ed invece i Los Angeles Lakers di Kobe Bryant escono dalle semifinali playoff di Nba dopo aver incassato nella serie la quarta sconfitta consecutiva contro Dallas. Una debacle inspiegabile per i detentori del titolo, favoriti anche quest'anno per il trionfo finale: difficile ad inizio stagione ipotizzare per la franchigia gialloviola un'uscita di scena così poco gloriosa, con uno scarto finale di quasi 40 punti. E così ad avanzare all'ultimo atto di Western Conference saranno i Maverick di Dick Nowitzki, trascinati sul parquet amico dell'Airlines Center da Jason Terry, straordinario soprattutto nell'ultimo quarto. Nell'atto finale i texani sono attesi dalla vincente del confronto tra i favoriti Thunder di Oklahoma e i Memphis Grizzlies. E il flop dei Lakers potrebbe costare caro al coach dei Lakers, Phil Jackson, 'mostro sacro' dell'Nba, che mai nella sua carriera aveva subito un cappotto. Dopo oltre trent'anni di carriera, il tecnico ha annunciato il suo ritiro a fine gara. Salvo ripensamenti, si inizia a lavorare al suo successore: a lui il difficile compito di risollevare subito i Re caduti dal trono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.