Categorie
curiosità

Michael Jackson: il no degli esecutori testamentari alla messa in onda dell’autopsia del re del pop

Gli esecutori testamentari di Michael Jackson stanno cercando di bloccare la messa in onda di un documentario prodotto da Discovery Channel sull’autopsia del ‘re del pop’ morto per overdose di farmaci il 25 giugno 2009.

Secondo John Branca e John McClain, che gestiscono l’eredita’ di Jackson, si tratta di un operazione ‘insensibile, malvagia e terribile”. Al riguardo hanno scritto una lettera ai vertici del gruppo audiovisivo Discovery Communications, accusati di voler ‘sfruttare’ la morte del cantante.

”A nome della famiglia di Michael Jackson, dei suoi fans, del senso comune e della decenza – scrivono i due curatori – vi chiediamo di rivedere la vostra posizione e annullare la trasmissione di questo programma”.

1 risposta su “Michael Jackson: il no degli esecutori testamentari alla messa in onda dell’autopsia del re del pop”

Condivido la richiesta degli esecutori testamentari,dei familiari e non per ultimi dei suoi fans.mi associo nel dire che sarebbe un operazione:insensibile,malvagia,terribile e aggiungo intollerabile.come fans ringrazio anticipatamente la non messa in onda del documentario anzi desidererei che venisse distrutto e non sentirne più parlare(del documentario ovviamente)J LOVE YOU MICHAEL.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.