curiosità

Mauritius, l'intrigante alchimia di un caleidoscopio tropicale

Torino – Mauritius: trecentotrenta chilometri di costa, arabeschi di barriera corallina, fondali limpidi come il cristallo e spiagge – di sabbia bianca e finissima – una diversa dall'altra cui si contrappongono i paesaggi dell'interno. Un susseguirsi di piantagioni di canna da zucchero, foreste, cascate e corsi d'acqua che solcano il territorio nel quale colline e montagne alzano capricciosamente le loro forme disegnando una composita scenografia. Una destinazione raggiungibile da Milano Malpensa in dieci ore di volo diretto sulle ali di Air Mauritius (www.airmauritius.com): si atterra a Port Louis, la piccola capitale dalla grande storia che batte al ritmo del suo crogiuolo di etnie. Un intreccio tra passato e presente, Port Louis, con la nuovissima area Le Caudan Waterfront – il lungomare sul quale prospettano casinò, cinema e ristoranti – al quale si contrappone il Marché de Port Louis: si compra di tutto, dalle spezie ai parei, dalle tisane alle pozioni magiche che rimandano alla stregoneria, dai suppellettili artigianali ai profumi esotici.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.