curiosità

Magica Africa…. L’ astrologia Africana

Magica Africa, luoghi dove la natura regna incontrastata e i popoli sono ricchi di millenarie tradizioni etniche e religiose – come l’ animismo e il feticismo – di cultura antica anche per ciò che riguarda la conoscenza astronomica le cui radici affondano nella notte dei tempi. Un esempio eccezionale sono i  Dogon dell’Africa Occidentale, a conoscenza d’informazioni di prima grandezza e come in altre tribu già nel 3000 a.C. era diffuso il culto della luna ed i Khoikhoi identificavano il luminare con il “signore della luce e della vita”, ne onoravano la presenza con danze nel corso del plenilunio o novilunio, disegnavano Saturno con un anello (peraltro non visibile a occhio nudo), sapevano l’esistenza delle lune di Giove, dei pianeti, veneravano Sirio, definita “pot” o o “stella di grano” durante la danza del rinnovamento basata sul moto apparente della stella. In tutta l’Africa, erano note le costellazioni più brillanti: al nord Orione e l’Orsa maggiore venivano utilizzati a scopi calendariali mentre a sud a svolgere la stessa funzione erano Canopus e la Croce del Sud. Pastori, cacciatori, raccoglitori osservavano con estrema attenzione il cambio delle stagioni e a questo proposito avevano come indicatori le Pleiadi; lo scorrere del tempo, durante la notte, era invece visualizzato grazie alla variazione uniforme della Via Lattea. L’astrologia africana, affonda però le sue radici   nella geomanzia e arriva da una tradizione orale: i dodici segni zodiacali, la cui suddivisione è mensile, hanno nomi che derivano da mestieri, da piante ritenute magiche, dalla tribu elemento fondamentale dell’identità personale, da momenti fondamentali dell’agricoltura, quale ad esempio la raccolta del grano ma tutti, così com’è per l’astrologia occidentale, segnalano qualità e difetti dei nativi. Forte, dunque, il collegamento con la Terra che come dice un proverbio di saggezza africana “è la madre di tutto ciò che è vivo, il legame tra generazioni passate, presenti, future”.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.